ARIA MALATA, DA 22 ANNI PADOVA E’ FUORI LEGGE

16 Ottobre 2021 14:33

Che si tratti di domenica ecologica, limitazioni al traffico, divieto di fuochi liberi il denominatore è lo stesso: riduzione delle polveri sottili.

Per Padova questo tema non è una velleità da ecologisti. Per 22 anni consecutivi la Città del Santo è risultata fuori legge per quanto concerne PM10 in inverno ed ozono in estate. Da quando Arpav misura i parametri, in sostanza, l’aria del capoluogo è stata sempre pessima.

Neppure il lockdown ha fermato l’asfissia e il 2021 conta già 102 giorni di sforamento, tra polveri sottili e gas ozono.

L’aria di Padova si conferma un autentico colabrodo e questo non è solo un appunto ambientale: l’Unione Europea stima in 50 mila le morti premature ogni anno a causa dell’aria inquinata nel nostro Paese.

Migliorare la qualità dell’aria, quindi, è una necessità e va condivisa da tutti, singoli cittadini e istituzioni, tanto nazionali quanto locali.

FacebookTwitterLinkedIn

leave a reply