NODO SCUOLA IN EPOCA COVID, ECCO TUTTE LE REGOLE

26 Gennaio 2022 10:52

Il caos che travolge l’universo scuola continua a tenere banco. I genitori sono in balia degli eventi tra quarantente e isolamenti ed è lampante la loro difficoltà nel gestire l’enorme lista di regole e disposizioni. Veniamo per punti e differenziamo la normativa sulla base della scuola di apaprtenenza.

NIDI E SCUOLE DELL’INFANZIA

Con un positivo scatta la sospensione dell’attività per il gruppo o sezione.

SCUOLE ELEMENTARI

Con un positivo l’attività didattica rimane in presenza e scatta la SORVEGLIANZA CON TEST : dopo la notifica dell’inizio della DAD si può mandare comunque il bimbo a scuola con TAMPONE T0 negativo (tampone di sorveglianza il giorno stesso in cui si è venuti a conoscenza del caso positivo al Covid). Il tampone va poi ripetuto per un controllo dopo 5 giorni dal possibile contagio, TAMPONE T5. Ma l’Asl può comunque vietare le lezioni in presenza in caso di alta circolazione del virus.

Con due o più positivi (anche discendenti dal tampone T5) inizia la QUARANTENA per 10 giorni e la DAD.

SCUOLEMEDIE E SUPERIORI

Con un positivo si passa all’AUTOSORVEGLIANZA CON TEST: lezioni in presenza con obbligo di FFP2 per 10 giorni, 5 giorni di autosorveglianza durante i quali in caso di sintomi è previsto il tampone. Se il tampone è negativo ma persistono i sintomi, secondo tampone a 5 giorni dall’ultimo contatto con il positivo.

La stessa procedura si effettua con due positivi in classe, per i vaccinati con 3 dosi o due dosi/guariti da meno di 120 giorni.

Procedura differenziata nel caso dei due positivi in classe per i non vaccinati o vaccinati con due dosi/guariti da oltre 120 giorni, per loro scatta la QUARANTENA e la DAD. Quest’ultima procedura di quarantena scatta anche con tre o più positivi in classe.

 

E’ possibile uscire dalla QUARANTENA in TUTTE LE SCUOLE dopo 10 giorni con tampone antigenico o molecolare negativo (che si può fare gratuitamente in farmacia o nei Covid Point) o dopo 14 giorni con autocertificazione.

SE IL POSITIVO E’ MIO FIGLIO

rimane in ISOLAMENTO fino al tampone negativo da fare dopo 7 giorni per l’alunno che ha tre dosi di vaccino o due dosi o è guarito da meno di 120 giorni; in altri casi si esce dall’isolamento con tampone negativo dopo 10 giorni oppure senza tampone portando a scuola l’autocertificazione dopo 21 giorni e in assenza di sintomi da 7 giorni.

Nel caso in cui uno studente risulti un contatto a rischio perché ad esempio convive con una persona positiva, non si applicano le regole viste sinora, ma quelle previste a livello nazionale che si differenziano in base allo stato vaccinale. Lo studente dovrà rimanere in quarantena 10 giorni se non è vaccinato, non ha completato il ciclo vaccinale primario o lo ha completato da meno di 14 giorni; rimanere in quarantena 5 giorni se ha completato il ciclo vaccinale primario da più di 120 giorni e rimane asintomatico; non deve rimanere in quarantena se ha già ricevuto la dose booster o nei 120 giorni precedenti ha completato il ciclo vaccinale primario o è guarito dal Covid. L’unico obbligo previsto è quello di indossare una mascherina FFP2 per i dieci giorni successivi all’ultima esposizione al caso di Covid e di monitorare il proprio stato.

C’è sicuramente bisogno di una semplificazione delle regole, lo richiedono le regioni, gli istituti scolastici e ma soprattutto le famiglie.

FacebookTwitterLinkedIn

leave a reply