BABY GANG A MONSELICE, DENUNCIATI 11 GIOVANI

09 Febbraio 2022 11:50

Minacciavano e aggredivano i loro coetanei per assicurarsi il controllo del territorio di Monselice.

Undici giovani, immigrati di seconda e terza generazione, sono stati denunciati dai Carabinieri del Nucleo Operativo e Radiomobile di Abano e della Stazione di Monselice.

Secondo gli inquirenti negli ultimi mesi si sarebbero resi protagonisti di diversi reati e con i loro comportamenti avrebbero creato uno stato di pericolo per l’ordine pubblico e per gli altri giovani, anche minorenni.

Lo scorso giugno, ad esempio, avevano preso di mira una coppia di fidanzati che passeggiava per il centro di Monselice, colpendo uno dei due ragazzi con un pugno al volto.

Sempre nello stesso periodo, poi, avevano minacciato e picchiato un ragazzino solo per il fatto che indossasse un paio di scarpe costose. E più tardi, avevano nuovamente accerchiato e aggredito sia lui che il padre.

Vittime del branco, però, anche un giovane che era stato picchiato perché aveva scambiato qualche messaggio con la fidanzata di un membro della gang, e un automobilista, aggredito perché la sua auto era stata scambiata per quella della fidanzata di uno di loro.

E in un’altra occasione si erano scagliati contro due Carabinieri intervenuti perché alcuni cittadini avevano segnalato la presenza di alcune persone ubriache che turbavano la quiete pubblica in un supermercato.

FacebookTwitterLinkedIn

leave a reply