IL TRENTO FERMA IL PADOVA: ENORME OCCASIONE PERSA

21 Febbraio 2022 15:49

Il duello a distanza si consumava per una volta con pochissimi chilometri a separare le due contendenti: il Sudtirol in casa con la modesta Pro Patria è incappato in un pareggio a sorpresa, e il Padova, impegnato nella vicina Trento, non ha saputo approfittarne uscendo con un solo punto dal Briamasco. Partita garibaldina degli uomini del grande ex, Carmine Parlato, e biancoscudati troppo distratti nelle battute iniziali dei due tempi, seppur capaci di ribaltare l’immediato svantaggio.

Bocalon, al minuto 8, devia sottomisura il rilancio sbilenco di Gasbarro dopo la parata di Donnarumma su Pasquato, troppo solo al centro dell’area. Il Trento parte fortissimo e sfiora il bis con Pattarello, il Padova replica con la girata a lato di Saber e poi pareggia al 32esimo: Bifulco ci prova, Saber replica, e alla fine risolve proprio l’esterno partenopeo. L’1-1 rianima un buon Padova, che approfitta delle disattenzioni trentine: al 38esimo Bearzotti intercetta malamente con un braccio in area, è rigore e Ronaldo non sbaglia, portando le squadre all’intervallo sull’1-2.

Un vantaggio che dura poco, perché al quinto della ripresa, sulla punizione di Pasquato, la difesa dimentica Pattarello sul secondo palo, libero di deviare al volo sotto la traversa e di far esplodere la gioia dei duemila del Briamasco.

Per tutta la ripresa, nonostante i quattro attaccanti, il Padova non riesce a essere quasi mai pericoloso, e anzi, rischia grosso: Donnarumma salva ancora su Pattarello, e il 2-2 finale è moto amaro. Per una prestazione inferiore alle precedenti, e per non aver saputo approfittare del pareggio della capolista.

FacebookTwitterLinkedIn

leave a reply