KIOENE, BASTA UN PUNTO PER LA SALVEZZA MATEMATICA

18 Marzo 2022 11:39

In una giornata si decide il destino della Pallavolo Padova. Domenica va in scena l’ultimo turno della stagione della Superlega di volley, e sono tre, compresa quella di Cuttini, le formazioni in corsa per evitare l’unico posto che condanna alla retrocessione diretta in A2. Ravenna è già spacciata, mentre per la salvezza sono ancora in corsa Verona, Padova e Vibo Valentia. La vittoria di domenica scorsa alla Kioene Arena, ha permesso all’allievo Cuttini, contro il maestro Baldovin, di operare il forse decisivo sorpasso in classifica: la Kioene adesso è avanti, e al penultimo posto che condanna al salto all’indietro ci sono i calabresi. Ma nulla è del tutto deciso, e l’ultima giornata darà il suo verdetto definitivo.

Padova (24 punti) sarà in campo a Modena, Verona (appaiata in classifica) se la giocherà in casa con Monza, e Vibo Valentia (attardata di due lunghezze) ospiterà Piacenza. Le combinazioni sono abbastanza semplici: Padova con una vittoria con qualunque punteggio sarebbe salva, ma anche con un solo punto manterrebbe la categoria aritmeticamente.

Solo in caso di sconfitta, bisognerebbe tendere l’orecchio agli altri campi.

In caso di sconfitta senza punti, la Kioene potrebbe comunque salvarsi in due casi: o se Vibo non vincesse 3-0 o 3-1 con Piacenza, oppure se Verona perdesse 0-3 o 1-3 contro Monza. In caso di arrivo a pari punti, infatti, la formazione di Cuttini è in vantaggio sui calabresi per maggior numero di vittorie, e nei confronti degli scaligeri per effetto del miglior quoziente set.

 

La retrocessione, invece, si materializzerebbe in caso di ko netto a Modena, squadra comunque già sicura di chiudere la stagione al quarto posto, e in presenza entrambe queste condizioni avverse: che Verona faccia almeno un punto con Monza, e che Vibo ne raccolga tre contro Piacenza. Tutto in una domenica: la stagione, si decide in una gara.

FacebookTwitterLinkedIn

leave a reply