BOOM TURISMO: PADOVA IN UNA NUOVA DIMENSIONE

27 Aprile 2022 11:13

Padova sta facendo registrare numeri da record sul fronte del turismo. Merito del riconoscimento di Urbs Picta come patrimonio Unesco, certo, ma merito anche di una città che negli ha saputo raccontarsi sempre di più, aumentando così il proprio appeal nazionale e internazionale.

Intanto, è più che positivo il bilancio dei giorni a cavallo tra la Pasqua e il 25 aprile. La Cappella degli Scrovegni ha fatto registrare ogni giorno 1300 presenze tra le visite della mattina e quelle della sera, il massimo consentito.

E lo stesso a Palazzo della Ragione, dove i numeri hanno oscillato anche qui tra le mille e le 1300 persone al giorno.

Un riconoscimento giunto ufficialmente il 24 luglio scorso, ma solo il punto di arrivo di un percorso di crescita che la Città del Santo aveva già intrapreso. E a confermarlo sono i numeri relativi a tutto il 2021: dati molto vicini a quelli del 2019, quindi nel periodo pre covid.

Lo scorso agosto, ad esempio, Padova ha fatto registrare poco meno di 120 mila presenze, circa quelle che si erano viste in città due anni prima.

Mentre ad ottobre, le presenze sono state più di 140 mila presenze, di poco inferiori alle 160 mila del 2019.

Numeri del resto confermati ancora una volta dagli accessi registrati in due dei siti di Padova Urbs Picta più conosciuti: Palazzo della Ragione e Cappella degli Scrovegni. Nel primo caso, a fronte delle 130 mila visite del 2019, nel 2021 gli accessi sono stati oltre 71 mila, in un anno però ancora profondamente segnato dall’emergenza Coronavirus.

E così anche in Cappella: nel 2019 gli accessi erano stati oltre 340 mila. Nel 2021 quasi 120 mila, ma anche in questo caso c’è da considerare che i numeri hanno risentito della pandemia. Prova ne sia il fatto che gli ultimi mesi dell’anno hanno fatto registrare numeri molto simili.

Infatti, per quanto riguarda i flussi turistici del Comune di Padova, in tutto il 2019 si erano registrati 728 mila arrivi e 1 milione 657 mila presenze.

Mentre nel 2021 il bilancio è stato rispettivamente di 304 mila arrivi e 815 mila presenze, e senza contare i numeri di novembre e dicembre ancora non totalmente disponibili.

Padova insomma sta nuovamente crescendo, e lo sta facendo grazie a interventi ben precisi.

Sì, perché se è vero che la maggior parte dei turisti arriva ancora dall’Italia, sta crescendo il numero di stranieri in visita a Padova. Da Germania e Austria, soprattutto, ma anche da Francia, Regno Unito, Spagna e Portogallo, e pure da Oltreoceano.

FacebookTwitterLinkedIn

leave a reply