ABBANDONO DI CANI E GATTI: PIAGA DA ESTIRPARE

26 Maggio 2022 18:02

I cani e i gatti sono capaci di riempire la nostra vita di amore e serenità, ma richiedono allo stesso tempo un grande impegno, tempo e responsabilità.

Con l’arrivo della bella stagione si pensa già a dove prenotare le vacanze estive e ci si chiede dove possono essere lasciati i fedeli amici a quattro zampe: la via più semplice risulta, come ogni anno, quella dell’abbandono. La difficoltà nel trovare qualcuno a cui affidarli durante le vacanze o l’impossibilità di percorrere lunghi viaggi insieme agli amici pelosi risultano tra le cause più frequenti di questa emergenza. Nel 2021 sono stati circa 150.000 i cani e i gatti abbandonati dagli italiani, e il fenomeno raggiunge il picco più alto proprio nel periodo di giugno, alimentando il numero di animali randagi che già si assesta ai 900.000 all’anno. Abbandonare gli animali domestici non è solo un atto disumano e immorale, ma è anche un gesto altamente pericoloso che aumenta il rischio di incidenti stradali, spesso mortali, causati dagli animali abbandonati che impauriti e disorientati non sanno dove rifugiarsi. L’80% di questi muore di stenti nel giro di qualche settimana, a causa di maltrattamenti e torture, o perché vengono utilizzati nelle lotte clandestine.

L’abbandono è un vero e proprio reato penale ed è punito dalla legge con l’arresto fino ad un anno e con una multa che può arrivare fino ai 10.000 euro.

Tutti possono contribuire a salvare un cane abbandonato: raccogliendo informazioni se si è testimoni di un abbandono, identificando il modello e la targa dell’auto del criminale, per poi sporgere denuncia alle autorità può essere un modo per ostacolare i proprietari dal compiere il vile atto dell’abbandono.

FacebookTwitterLinkedIn

leave a reply