EMERGENZA SICCITÀ, GLI EFFETTI NEL PADOVANO

17 Giugno 2022 16:20

Questo è il nodo idraulico di Padova dove si intreccia il Bacchiglione con il Brenta e si scambiano le acque tramite i canali Brentella, Piovego e San Gregorio. L’acqua, risorsa vitale, è carente in questo corso d’acqua come in tanti altri del Veneto. I fiumi principali del nostro territorio sono ridotti a rigagnoli

Gli effetti di questa grande crisi idrica sono visibili: in affanno i terreni agricoli. Anche con il razionamento si stima una perdita tra il 50% e il 100% dei raccolti tradizionali per l’agricoltura veneta e bisognerebbe già oggi lavorare per le riserve del prossimo autunno.

FacebookTwitterLinkedIn

leave a reply