VENETO, DINAMICA IMPRENDITORIALE IN CRESCITA

28 Luglio 2022 15:13

Con 429.779 imprese attive, la dinamica imprenditoriale in Veneto si chiude nel 2021 con segno positivo. In crescita rispetto agli anni precedenti, questa inversione di tendenza è stata rilevata nel settore delle costruzioni e nel terziario, in particolare rivolto alle attività finanziarie, mentre si sono ridotte le aziende operanti nell’industria manifatturiera, nell’agricoltura e nel commercio.

Fattore che sostiene lo sviluppo dell’imprenditorialità nella regione è proprio la diffusione del digitale, favorito anche dallo scoppio della pandemia, che nell’ultimo anno ha incrementato il numero imprese di servizi ad alto contenuto di conoscenza e tecnologia di più del 3%, portando la quota di aziende attive in questa categoria al 19%.

Nel quadro di un ampio sostegno all’impiego delle tecnologie digitali e con la nascita di oltre 1000 start-up rivolte per la maggior parte all’area dei servizi, il Veneto si conferma la quarta regione italiana per numero di start-up innovative. Un modo per favorire la crescita di giovani talenti nel mondo del lavoro, oltre che ad accrescere la mobilità e l’equità sociale.

Lento ma costante è l’adattamento delle aziende venete rispetto alla trasformazione digitale nel mondo del lavoro, in tema di utilizzo dei software gestionali, tanto quanto nell’adozione di sistemi cloud o nell’applicazione dell’intelligenza artificiale.

In merito anche alla gestione delle risorse umane, i dati sono incoraggianti, con il 13% delle imprese venete che dichiara di aver aumentato il personale, sopra la media rispetto al 12% nazionale.

Insomma, dati che fanno ben sperare nella crescita dell’imprenditorialità in Veneto nel futuro, soprattutto tramite l’utilizzo dei canali di vendita digitali, che tuttora si assestano a valori ancora inferiori rispetto al livello medio nazionale.

FacebookTwitterLinkedIn

leave a reply