CANALI DI PADOVA: GIORDANI FIRMA L’ORDINANZA

02 Agosto 2022 17:53

A Padova è vietato il contatto con l’acqua dei canali e con le aree golenali, così come la navigazione, la pesca e qualsiasi attività nei corsi d’acqua a eccezione del Bacchiglione, dello Scaricatore, del San Gregorio e del proseguimento del Piovego sul Brenta.

Il sindaco Sergio Giordani ha firmato la tanto annunciata ordinanza sindacale contenete le misure a tutela della salute pubblica necessarie vista la situazione di siccità e la riduzione del quantitativo idrico nel canali.

L’ordinanza, valida fino alla cessazione dello stato di emergenza idrica, è stata firmata dopo l’ennesimo tavolo dell’unità di crisi che ha visto la partecipazione oltre che del Comune e della Provincia di Padova anche di tutti gli enti preposti dall’Arpav all’Ulss, dal Consorzio di Bonifica Brenta-Bacchiglione al Genio civile e AcegasAps Amga.

Così come annunciato il provvedimento contiene anche delle prescrizioni imposte dall’identificazione di scarichi fognari nei canali. I proprietari di immobili prospicienti i canali interni sono chiamati alla verifica dell’idoneità e della corretta funzionalità degli scarichi fognari.

Anche il comportamento dei singoli deve essere responsabilizzato con un uso più consapevole dell’acqua e con l’incremento della lotta agli infestanti, come ratti, zanzare e mosche. Sempre lungo i canali è bene evitare il deposito di cibo che sebbene destinato a cani o gatti possa attrarre i ratti e altre specie nocive.

La situazione continunerà ad essere attentamente monitorata anche in relazione all’andamento della West-Nile, in caso di necessità, il Sindaco potrà modificare l’ordinanza.

Intervista a:

  • ANDREA MICALIZZI, Vicesindaco di Padova;
  • VINCENZO GOTTARDO, Vicepresidente vicario – Provincia di Padova
FacebookTwitterLinkedIn

leave a reply