WEST NILE A PADOVA: QUESTA NOTTE LA DISINFESTAZIONE

03 Agosto 2022 17:52

Dopo i casi riscontrati nel territorio provinciale, il virus della West Nile si è manifestato anche nella città di Padova.

Per ostacolare la diffusione della febbre del Nilo in piazza Caduti della Resistenza nel quartiere Palestro e via Martiri della Libertà in centro dall’1 di questa notte alle 4 del mattino saranno effettuati particolari interventi di disinfestazione, con trattamenti adulticidi, larvicidi e la rimozione dei focolai larvali presenti nei cortili privati e che interesseranno una zona dal circa 400 metri di diametro. Interventi volti a eliminare le zanzare.

Sono proprio i piccoli quanto comuni e molesti insetti a trasmettere, attraverso le punture il virus all’uomo. Una volta infettata la maggior parte delle persone non mostra alcun sintomo, tuttavia non mancano i casi sintomatici. Il 20% di questi avverte febbre, mal di testa, nausea, vomito, linfonodi ingrossati e sfoghi cutanei, sintomi che possono durare pochi giorni, in rari casi qualche settimana. La sintomatologia può essere anche più grave, possono comparire febbre alta, forti mal di testa, debolezza muscolare, disorientamento, tremori o disturbi alla vista. E’ importante infatti rivolgersi immediatamente al medico di base o alle strutture ospedaliere fin dalla comparsa dei primi sintomi, ma ancor più importante è la prevenzione.

Per contrastare la comune zanzara che agisce soprattutto al crepuscolo, è importante evitare l’abbandono di oggetti o contenitori in cui si possa raccogliere l’acqua piovana. Quotidianamente bisogna svuotare eventuali contenitori con presenza di acqua, evitare il ristagno di acque meteoriche e trattare in forma periodica (circa ogni 20 giorni) le caditoie e i tombini con prodotti larvicidi, prodotti che vengono consegnati gratuitamente ai cittadini al settore Informambiente, negli uffici del comune di relazioni con il pubblico e nelle sedi di quartiere.

Intervista a: ANDREA RAGONA, Assessore all'Ambiente – Comune di Padova

FacebookTwitterLinkedIn

leave a reply