FRUTTA E VERDURA: LA SICCITÀ FA AUMENTARE I PREZZI

05 Agosto 2022 17:31

Fare la spesa è sempre più costoso. Effetto della siccità e di conseguenza del taglio dei raccolti, un connubio che spinge l’inflazione nel carrello della spesa alimentare con un aumento complessivo del 9,6% tra i prodotti freschi quali frutta e verdura, irrinunciabili in questi giorni di alte temperature e afa.

Una situazione di per sé già difficile a causa degli aumenti legati alla guerra in Ucraina e che si stima costerà alle famiglie padovane un rincaro complessivo di quasi 150 milioni di euro soltanto per la spesa alimentare, 160 euro a testa in più rispetto al 2021.

Questo secondo le valutazioni di Coldiretti confermate al Mercato Agroalimentare di Padova dove, due volte la settimana, vengono effettuate le rilevazioni dei prezzi sia di acquisto dal produttore che di rivendita di frutta e verdura. Proprio questi prodotti comporteranno per i padovani un aumento di spesa complessivamente di 33 milioni di euro.

Una situazione quindi destinata ad aggravarsi nei prossimi mesi. A soffrire maggiormente sono le produzioni fatte nei campi, meno quelle in serra.

Meglio quindi consumare prodotti di stagione e quanto più a chilometro zero sia per aiutare la filiera nostrana che per contenere l’aumento dei prezzi.

E’ possibile anche acquistare i prodotti direttamente al Mercato Agroalimentare, aperto al dettaglio dalle 7.30 alle 8.30 del mattino.

Intervista a: MAURIZIO SAIA, Presidente MAAP

FacebookTwitterLinkedIn

leave a reply