SCATTANO LE LIMITAZIONI ANTI SMOG, ECCO QUALI

01 Ottobre 2022 16:31

Con l’inizio del mese di ottobre tornano le limitazioni al traffico in ottica antismog.

Come di consueto, saranno tre i livelli di allerta: verde, arancio e rosso, con il secondo che scatterà dopo 4 giorni consecutivi di superamento del valore limite di 50 µg/m3 di PM10 e il terzo che scatterà dopo 10 giorni di superamento dello stesso limite.

Misure che saranno in vigore fino al 30 aprile 2023, con una sospensione nel periodo natalizio, e che da quest’anno vedono un’importante novità: anche nei giorni in verde stop alla circolazione dei veicoli a diesel euro 4.

Nei giorni di nessuna allerta, dunque, dal lunedì al venerdì dalle 8.30 alle 18.30 non potranno circolare gli autoveicoli a benzina euro 0 e euro 1, quelli a diesel fino all’euro 4 e i ciclomotori euro 0.

Nel livello di allerta arancio, invece, stop anche agli autoveicoli benzina euro 2, diesel euro 5 addetti al trasporto persone, e ciclomotori euro 1. E le misure, in questo caso, saranno valide tutti i giorni e a qualsiasi ora.

Così come varrà nel livello di allerta rosso: in questo caso stop anche agli autoveicoli euro 5 diesel addetti al trasporto merci, che dovranno rimanere fermi però solo tra le 8.30 e le 12.30.

Le limitazioni però non riguarderanno solo la circolazione, ma anche il limite alle temperature medie di case, negozi ed edifici pubblici, che nei giorni in verde sarà di 19°, con una tolleranza di 2°, e in quelli in arancione e rosso sarà invece di 18°, con una tolleranza sempre di 2°.

L’altra grande novità è rappresentata dal fatto che quest’anno alle misure dovranno attenersi non solo i capoluoghi ma anche i comuni limitrofi: in provincia di Padova le norme sono allargate a tutto l’agglomerato, per un totale di 18 comuni.

Il livello di allerta sarà comunicato attraverso il bollettino Arpav emesso il lunedì, mercoledì e venerdì, con applicazione delle rispettive misure dal giorno successivo a quello del bollettino.

In tutto il periodo soggetto alle limitazioni, poi, sono state previste sette domeniche ecologiche, con ulteriori restrizioni alla circolazione ma anche tutta una serie di attività per sensibilizzare la cittadinanza sul tema della lotta all’inquinamento.

E la prima scatterà già il 2 ottobre: a Padova, dalle 8.30 alle 18.30, non potranno circolare all’interno delle mura cinquecentesche  tutte le categorie di veicoli a motore endotermico, quindi motori a combustione e ibridi, mentre l’accesso sarà consentito ai residenti, al trasporto pubblico, ai mezzi di soccorso e ai veicoli elettrici.

FacebookTwitterLinkedIn

leave a reply