ZAIA: “AUTONOMIA, NON CI SONO PIU’ SCUSE O ALIBI”

01 Ottobre 2022 14:11

Obiettivo: autonomia. A una settimana dalle elezioni che hanno consegnato il Governo al centrodestra, e a qualche settimana del probabile insediamento di Giorgia meloni a Palazzo Chigi dopo le prime riunioni in Parlamento, il presidenrte del Veneto torna a sventolare la bandiera della grande battaglia regionale. Un obiettivo da perseguire a tutti i costi, da parte del prossimo Esecutivo, pena – come già aveva più volte ribadito proprio Zaia – la credibilità della coalizione di governo.

Nel frattempo, però, scoppia la polemica sulla pista da bob di Cortina, uno dei fiori all'occhiello del dossier olimpico 2026 del Veneto. Una pista storica, e che per i prossimi giochi olimpici invernali italiani andrebbe rifatta. Ma che a detta dei cittadini ampezzani, è un'opera «inutile, costosa e ambientalmente insostenibile». Il CIO, rispondendo proprio ai comitati, ha replicato testualmente che per il comitato olimpico internazionale, che si costruisca la pista di bob a Cortina d’Ampezzo, non interessa: non è necessaria per le Olimpiadi di Milano-Cortina.

FacebookTwitterLinkedIn

leave a reply