L’OCCHIO IN GIOCO, LA MOSTRA CHE STREGA PADOVA

23 Novembre 2022 17:06

Siamo sicuri di capire effettivamente quello che vediamo?
La risposta potrebbe non essere così scontata, soprattutto dopo un giro alla mostra “L’occhio in gioco”, rivelazione di quest’ultimo scorcio di 2022.

Il Palazzo del Monte di Pietà, in piazza Duomo a Padova, torna dopo quattro anni ad ospitare una grande esposizione e lo fa con una mostra a metà fra scienza e arte, tra matematica e divertimento.
“L’occhio in gioco” è un percorso attraverso la natura della visione, in tutte le sue declinazioni. Percezione alterata, colori sgargianti, illusioni ottiche e movimenti fittizi si alternano di sala in sala, raccontando il rapporto che l’arte, la cultura e la scienza hanno avuto ed hanno tutt’ora con la visione.

Si passa dalle sperimentazioni artistiche e tecniche per riprodurre o imprigionare il movimento, al moto apparente delle opere astratte, fino all’ingresso della psicologia nello studio dei fenomeni percettivi.
Emblematica, in questo senso, l’esperienza del Gruppo N, psicologi e artisti padovani che negli anni 60 si distinsero nell’indagine di queste manifestazioni, al quale la mostra dedica un’ampia parte monografica.

“L’occhio in gioco” ha già staccato oltre 14 mila biglietti e si avvia ad accogliere un pubblico sempre più ampio, grazie alla collaborazione con l’Università di Padova.

Illusioni e giochi prospettici daranno spettacolo fino al 26 febbraio al Monte di Pietà, ma attenzione: una volta usciti, si potrebbe non credere più ai propri occhi.

 

FacebookTwitterLinkedIn

leave a reply